Il 23/05/2018 Il Ministero delle politiche agricole a seguito della Legge del 2 dicembre 2016, n. 242 ha emesso la circolare sulle modalità di coltivazione e regole del florovivaismo, per mettere in chiaro taluni aspetti che erano ancora un po' in ombra.

"La coltivazione della canapa - si legge nella circolare ministeriale - è consentita senza necessità di autorizzazione, che viene richiesta invece se la pianta ha un tasso THC di oltre lo 0,2% come previsto da regolamento europeo. Qualora la percentuale risulti superiore ma entro il limite dello 0,6% l'agricoltore non ha alcuna responsabilità; in caso venga accertato un tasso superiore allo  0,6% l'autorità giudiziaria può disporre il sequestro o la distruzione delle coltivazioni di canapa".

Si

L'importante è che le inflorescenze abbiano un tasso di THC inferiore allo 0,2% e che comunque non superi lo 0,6%.

Una la canapa contiene due tipi di cannabinoidi: il THC e CBD.
Il THC ha effetti psicoattivi e provoca battiti cardiaci accelerati o ansie, ed è la componente che genera il cosiddetto hight associato alla marijuana, mentre il CBD non ha effetti psicoattivi, e generalmente va a contrastare gli effetti del THC generando effetti sedativi.
La sensazione di tranquillità che chi fa uso di marijuana ad alto tenore di THC sperimenta, non è data dal THC, bensì dal CBD.

No

Anzi, ne ha parecchi positivi:

1. Allevia il dolore e l'infiammazione
2. Ha effetti antipsicotici
3. Riduce l'ansia
4. Aiuta a combattere il cancro
5. Allevia la nausea
6. Può trattare le convulsioni e altri disturbi neurologici
7. Riduce l'incidenza del diabete
8. Migliora la salute cardiovascolare

Per ulteriori approfondimenti puoi consultare <a href="/cbd-effetti-benefici-marijuana-light">questo articolo</a>

Si
La Marijuana light non è un prodotto per combustione, quindi non si dovrebbe fumare.

Rispondiamo a questa domanda al solo fine di divulgare notizie, e rammentando che le nostre inflorescenze non devono essere consumate in alcun modo.
Sebbene a basso tenore, il THC è presente nelle inflorescenze, specie in quelle provenienti da nazioni estere.
Consumando varietà di provenienza italiana si può forse affermare che un consumo inferiore ai tre grammi al giorno potrebbe mettere al riparo dalla positività. Ma nessuno potrebbe essere in grado di sostenerlo con assoluta certezza, data la scarsità di fonti scientifiche disponibili e la variabilità soggettiva dei risultati.

Generalmente se la merce è disponibile in magazzino, affidiamo la spedizione al corriere il giorno stesso se l'ordine arriva in mattinata, e in 24-48 ore arriva a destinazione.

No.

Le confezioni sono anonime

Sottoscrivi la newsletter